Domenico De Cerbo




Area Attività Attoriale - Pagina introduttiva


L'origine


Il mio interesse per la drammaturgia inizia alla fine degli anni '50: in quell'epoca in televisione ogni giovedì in prima serata veniva trasmesso uno spettacolo teatrale, e credo di averli visti tutti. Ancora oggi è possibile trovare su YouTube le registrazioni di quelle trasmissioni.

Poi durante il Liceo in diverse occasioni i professori ci hanno accompagnati a Roma per vedere delle rappresentazioni, in genere i tragici greci, una volta l'Alcesti di Manzoni diretto ed interpretato da Vittorio Gassman al Teatro Tenda.

Frequentando l'Università ho avuto l'opportunità di vedere molti spettacoli teatrali con registi ed attori famosi, spesso alle prime, inserendomi nel giro della "clacque" che mi consentiva di avere i biglietti a costo bassissimo (si pagava soltanto la quota SIAE).

Dalla sala al palco


E' nata così la voglia di passare dal ruolo di spettatore ad un ruolo attivo.

Nel 1965 ho frequentato un corso (fondamentalmente di dizione) tenuto da Ghirighini, un anziano attore di Latina, dilettante ma bravo nel suo mestiere: sotto la sua direzione noi allievi abbiamo messo in scena alcuni spettacoli.

Tra il 1965 ed il 1966 con l'allora responsabile dell'ARCI, Ezio Bussetti (Bussi), abbiamo materialmente costruito un teatrino all'interno del circolo, che si trovava nel locali di Corso della Repubblica ora occupati dal Supercinema. Il teatrino è durato più o meno di un anno, perchè l'ARCI è stata sfrattata per far posto al cinema. Anche qui abbiamo recitato diverse volte.

Sospensione e ripresa


Successivamente l'impegno politico mi ha assorbito totalmente per alcuni anni, poi sono arrivati gli impegni di lavoro e familiari e così con il teatro non ho fatto più nulla per oltre trent'anni.

Finchè nel 2002 (ero da poco andato in pensione) un amico regista ha invitato me e mia moglie a partecipare al cast che stava preparando per la rappresentazione di una riduzione teatrale del Fantasma di Canterville: da questo episodio si è risvegliata la vecchia passione, e da allora seguo costantemente i laboratori di Opera Prima e vari seminari, e quando ne ho l'opportunità prendo parte a spettacoli.